Salute

Quanto durano i sintomi dell’astinenza da Alcool?

Nella maggior parte delle persone 8-10 Giorni.

Se persistono, in modo importante, oltre l’undicesimo o dodicesimo giorno, è IMPERATIVO rivolgersi al medico.

Per fortuna (o purtroppo!) la dipendenza da Alcool è una delle più antiche e radicate del mondo, e le fasi attraverso cui un ex-alcolista passa dal primissimo giorno di astinenza sono ben documentate.

Per una “cronistoria” delle fasi, giorno per giorno, che si vivono a partire dal primo giorno di disintossicazione, questo articolo: “Symptom Stages for Alcohol Withdrawal (Real life stories from days 1 through 30 and beyond)” è tra i più completi sul web anche perché corredato da reali testimonianze.

La fase più “critica” è la prima settimana, in cui il soggetto (aspirante ex-alcolista) passa da sintomi “fisici”, come tremori e sudori freddi, nonché sintomi simil-influenzali e sintomi “psicologici”, come forte desiderio di zuccheri, paranoie e instabilità dell’umore.

In media, dall’ottavo giorno, si cominciano ad apprezzare benefici sul ritmo sonno-veglia, sui movimenti intestinali, si è più lucidi e focalizzati sulle attività quotidiane e ci si sente, generalmente, meglio.

Dopo le prime due settimane di astinenza totale il corpo inizia a smaltire anche il grasso in eccesso causato dall’alcool. , una maggiore lucidità aiuta a dedicarsi ad un’alimentazione più sana e fare attività fisica.

E’ importante farsi aiutare

Anche dopo il primo mese di astinenza, che si ritiene essere un periodo congruo per azzerare ogni sintomo fisico e la maggior parte dei sintomi psicologici, non sparirà del tutto la tentazione di bere. Anche dopo anni, non sparisce mai del tutto. Il disagio psicologico (es: depressione, ansia cronica..) che porta il soggetto ad abusare di sostanze alcoliche non guarisce con l’astinenza da alcool. Così come i problemi, oggettivi o soggettivi che siano, non svaniscono per il solo aver smesso di bere. E’ importante, quindi, una volta raggiunto un equilibrio e la capacità di resistere a rifugiarsi nell’alcool, chiedere il supporto professionale di un medico psichiatra o di un gruppo di auto-aiuto come gli Alcolisti Anonimi.

Domande correlate che potrebbero interessarti...
Vuoi discutere di questa Q&A con i tuoi follower? Condividila sui tuoi Social Network
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments