Miti e Disinformazione

E’ vero che le carote fanno bene alla vista?

NO.

Ma questo mito ha origini interessanti, e ti invitiamo a leggere il resto della risposta.

La carota presenta alti livelli di luteina e beta-carotene, due sostanze antiossidanti che il corpo utilizza per la produzione di Vitamina A. A sua volta, la Vitamina A aiuta il cervello a convertire in segnali la luce che passa attraverso gli occhi. “Vedere“, insomma. Tuttavia, in soggetti che NON sono carenti di questa vitamina, mangiare più carote non porta alcun reale valore aggiunto alle proprie capacità visive (fonte).

Il mito nasce da Winston Churchill durante la Seconda Guerra Mondiale

Negli anni ’40 le carote nel Regno Unito non erano un ortaggio popolare. Erano infatti viste come un cibo per poveri. Durante la guerra, le razioni di cibo scarseggiavano e le importazioni erano al minimo. L’Inghilterra, grazie a favorevoli condizioni climatiche, abbondava però di una cosa: le carote.

Il Governo inglese, con Churchill come Primo Ministro, decise quindi di diffondere presso la popolazione un’innocua bugia, ovvero che il consumo di carote, oltre a nutrire, conferiva a chi le mangiava la “visione notturna“. E a riprova di ciò vennero portati ad esempio i successi della RAF (Royal Air Force), accreditati al consumo di carote da parte dei piloti.

In realtà sappiamo che l’arma segreta dell’aviazione britannica erano gli avanzati (per i tempi) sistemi radar a bordo degli aerei da guerra.

Domande correlate che potrebbero interessarti...
Vuoi discutere di questa Q&A con i tuoi follower? Condividila sui tuoi Social Network
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments